FORZA E DOLCEZZA

Nessuno Commento

In pochi chilometri quadrati il Molise racchiude una varietà e una bellezza che possono soddisfare tutti i desideri del viaggiatore curioso ed esigente.
C’è lo straordinario litorale, con Montenero di Bisaccia, Petacciato, Campomarino e Termoli; il paradiso dei bagnanti però sono le isole Tremiti, approdo leggendario di Diomede, collegate alla terraferma con un servizio di traghetti e oasi marina che ospita rare specie ittiche.
La natura abbraccia i visitatori con forza e dolcezza, nel massiccio del Matese, uno dei gruppi più importanti dell’Appennino, con cime che raggiungono i 2000 metri di altezza e una serie di grotte meta delle esplorazioni degli speleologi; nel pianoro di Valle Fiorita, nella Conca di Montenero Valcocchiara, dove corrono liberi branchi di cavalli bradi. All’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo è possibile il magico incontro con camosci e altri abitanti del bosco, ma anche con il lupo e l’orso marsicano.  Continua a leggere

PARGA, GIOIELLO DELL’EPIRO

Nessuno Commento

Sulla costa occidentale dell’Epiro, a sud di Sivota, a nord del fiume Acheron, di fronte all’isola di Paxos e Antipaxos si estende Parga. Dalla sua posizione, Parga gode di tutti questi bellissimi paesaggi e dall’alto del suo castello questa cittadina si bea delle albe e dei tramonti del Mar Ionio. Le linee armoniose delle sue catene montuose, l’infinita freschezza della brezza marina e l’acqua che circonda le innumerevoli baie danno gioia a coloro che abitano qui e a coloro che vi si recano in vacanza. Continua a leggere

IDRA, ISOLA STORICA

Nessuno Commento

Idra è la fuga ideale per quei viaggiatori che vogliono provare un viaggio indietro nel tempo. Isola unica nel suo genere, priva di auto e mezzi moderni di trasporto, offre una sensazione di benessere, come una spa naturale nella quale rilassarsi e ricaricare le energie, mentre ci si gode un’immersione nella storia.

Famose residenze antiche, monasteri e musei collegano Idra al suo glorioso passato e al ruolo storico che ha giocato nella creazione dello Stato Indipendente Greco, nel decennio del 1821. La natura è rimasta inviolata nel corso degli anni e i ritmi di vita sono sereni e naturali. Qui, asini e muli svolgono il compito senza tempo di trasportare tutte le merci che arrivano via mare e che sono necessarie alla vita dell’isola. Continua a leggere

NAUPLIA, ATMOSFERE MAGICHE SUL MEDITERRANEO

Nessuno Commento

“Dici che non esiste il paradiso. Eppure… io abito a Nauplia.”
Christos Katsighiannis

La frase di Katsighiannis dimostra l’idea diffusa che Nauplia sia uno dei più bei luoghi della Grecia. Contesa da numerosi popoli nel corso dei secoli, dal 1823 al 1844 fu capitale dello stato, prima che questa venisse trasferita ad Atene. Distesa ai piedi di due colline fortificate – l’imponente Palamidi e l’Acronauplia – si specchia nelle calme acque del golfo argolico. La vecchia città medioevale e neoclassica con le sue strade lastricate, i balconi di legno, le bounganville che spuntano dai cortiletti, gli edifici in stile franco-veneziano e neoclassico, i monumenti e le numerose statue, suscita nel visitatore la voglia di esplorarla e scoprire la sua storia. Continua a leggere

NAXOS, LA NOSTRA ISOLA

Nessuno Commento

Nel cuore dell’Egeo luminoso e del mare pieno di storia della Grecia, Naxos, l’isola più grande e più fertile tra le Cicladi, dispiega la sua indiscutibile unicità.
Non è mai stata “alla moda”, che di solito è effimera, nè una meta turistica molto pubblicizzata, e questo perchè Naxos è un’isola particolare, fatta non tanto per turisti ma per viaggiatori che sanno e che possono scoprire il sapore di un’isola così speciale.
I suoi ricchi rilievi creano un’intensa alternanza di paesaggi di Naxos. Alte montagne, valli fertili, prati, altopiani, fonti, torrenti, grotte, spiagge sabbiose senza fine, dune che ospitano cedri, tutto coesiste armonicamente su questo piccolo pezzo di terra. Continua a leggere

MYKONOS, INVITO ALLA FESTA DEI SENSI…

Nessuno Commento

QUALCHE NUMERO:
Superficie dell’isola di Mykonos: 87 km2 (Delo e Rhenia: 13 km2). Le bellissime e sabbiose spiagge di Mykonos raggiungono il numero di 20. La ricca flora dell’intero complesso insulare comprende 1.166 specie di piante. La fornitura d’acqua è oggi assicurata a Mykonos da due bacini lacustri della capacità di 4 milioni di m3. Popolazione: residenti circa 10 – 11.000. La maggior parte dei lavoratori si occupa di turismo a Mykonos e delle attività ad esso collegate (costruzioni, commercio, ecc.). I nativi sono circa la metà dei residenti. Il 10% circa dei residenti si occupa di agricoltura e allevamento. Continua a leggere

ZANTE, L’ISOLA DELLA MUSICA E DELLA POESIA

Nessuno Commento

Zante è l’isola meridionale, e la terza per estensione e popolazione, delle Isole Ionie. Si trova a 8,5 miglia marine a sud di Cefalonia, a 9,5 miglia marine ad ovest del Peloponneso e a 300 chilometri circa ad ovest di Atene, capitale della Grecia. La sua posizione geografica permette al viaggiatore di visitare facilmente anche le altre isole dello Ionio, fino alla costa di fronte al Peloponneso dove si trova, tra l’altro, l’antica città di Olimpia, dove nell’antichità si svolgevano i Giochi Olimpici. Continua a leggere

SIFNOS, PERLA DELLE CICLADI

Nessuno Commento

Sifnos, un meraviglioso gioiello delle Cicladi, è un’isola dalle bellezze naturali impareggiabili, con i suoi abitanti ospitali e generosi, le sue case bianche e semplici, le numerose chiesette e cappelle perse, spesso, in una vegetazione lussureggiante, i suoi antichi monasteri e spiagge incontaminate e selvagge.

Sifnos è famosa anche per la sua storia e per le antiche vestigia che risalgono all’era d’oro della Grecia classica. Una particolarità dell’isola è la presenza di ben 55 antiche torri distribuite un po’ ovunque. Continua a leggere

PAROS, CAPOLAVORO DEL MARE

Nessuno Commento

L’isola di Paros, al centro delle Cicladi, dà ogni anno il benvenuto a migliaia di visitatori. Essendo uno scalo molto importante, è collegata via mare a quasi tutte le isole dell’Egeo ed è provvista di un aeroporto che la collega ad Atene. Ricopre un’area di 186 kmq ed ha una fascia costiera di 120 km.
L’architettura a Paros è quella tipica e tradizionale delle isole Cicladi. Consiste in case bianche a forma di cubo, dipinte di bianco, con tetti orizzontali, finestre e porte di legno colorato e balconi costruiti ad anfiteatro l’uno sopra l’altro, ricchi di fiori; strade bianche e strette, e scale a serpentina che si avvolgono intorno alle case conducendo in cima al villaggio, dove in genere c’è una chiesa. I mulini a vento completano il quadro tradizionale. Continua a leggere

SIOFOK, LA CAPITALE DELL’ESTATE

Nessuno Commento

LA STORIA DELLA CITTA’ DI SIOFOK
Vicino al lago Balaton, già conosciuto e apprezzato nell’antichità dai Romani (lo chiamavano Pelso) la vita fu vivace e colorata già in quel periodo, come attestano numerosi resti archeologici. Questo stile di vita non é cambiato neanche dopo l’arrivo degli ungheresi. Le prime testimonianze scritte parlavano già della città. A proposito del nome: nella lingua antica ungherese „sió” e „fok” indicavano un ruscello e un canale scavato, quindi il nome della città é legato doppiamente all’acqua. Continua a leggere