GANGI E LA SUA STORIA

Nessuno Commento

I Cretesi, intorno al 1200 A.C., fondarono la città di Engyon, edificandovi un tempio dedicato alle Dee Madri. Questo, diventato famoso, si arricchì di tesori: dell’asta ed dei cimieri di Merione, nipote di Minosse, e delle armi di Ulisse ( Plutarco, Vite Parallele ); e poi delle corazze e degli scudi di Scipione l’Africano. Governatore Verre, il tempio venne spogliato dei suoi tesori, e questo episodio è ricordato da Cicerone nelle sue “Verrine”, dove, parlando degli abitanti di Engium, nome latino di Engyon, li definisce “Engini fortes honestique viri”. La Storia, quindi, attraverso i documenti, ci indica che nel 1195 Gangi apparteneva alla contea di Geraci, e che dalla metà del XIII secolo e fino al 1625, apparterrà ai Ventimiglia.  Continua a leggere

FASCINO MULTIFORME

Nessuno Commento

Vale certamente la pena di lasciarsi ammaliare dal fascino multiforme della Sicilia, che nel corso dei secoli è stata una delle mete preferite dei più grandi artisti, per la cultura che si respira ad ogni passo e per le straordinarie bellezze naturali che la rendono unica al mondo.
Potremmo dire che il mare della Sicilia è il mare per eccellenza, fin dai tempi di Ulisse, e le splendide località della costa, come Taormina, continuano ad attirare milioni di turisti con le loro meravigliose spiagge e le loro acque cristalline.  Continua a leggere