L’ANTICA “CITTÀ DEI CAVALLI”, AFFACCIATA SULLA LAGUNA, JESOLO

La struggente bellezza della laguna, il dolce fascino della campagna coltivata, l’alone di mistero di millenarie rovine, l’allegria coinvolgente di una spiaggia lunga quindici chilometri, affacciata sull’azzurro dell’Adriatico.
Tutto questo, e molto di più, è Jesolo, all’estremità nord-orientale della Laguna di Venezia: una località dove soggiornare nella massima tranquillità, lontano dalla folla di altri centri turistici, con molteplici motivi d’interesse e opportunità di svago, per una vacanza a 360 gradi. Abitato fin dalla preistoria, Jesolo era conosciuto per l’allevamento dei cavalli, da cui derivò il nome romano della cittadina: Equilium. In seguito, col trascorrere dei secoli, e con successivi errori di trascrizione – Equilo, Esulo, Lesulo, Jexulo, Jexollo, Jesolum – si sarebbe giunti al nome attuale. Tornando alla storia di Jesolo, nonostante il crollo dell’impero romano, la città continuò a prosperare, come primario centro portuale e commerciale dell’alto Adriatico, tanto da divenire sede vescovile. La decadenza fu innescata da una tragica piena del Fiume Piave e dall’arrivo dei Franchi, con un graduale ma inarrestabile spopolamento: nel 1466 la diocesi venne soppressa, e sul finire del secolo l’antica città era ridotta a pochi casolari. Poco cambiò fino agli anni ’20 del ‘900, quando le grandi opere di bonifica diedero il via alla vera “rinascita” di Jesolo, basata su una fiorente agricoltura: frumento, granoturco, barbabietola, alberi da frutto e vigneti. Per arrivare, infine, alla “scoperta” del turismo e alla nascita della prestigiosa frazione balneare del Lido, oggi uno dei maggiori centri turistici dell’Adriatico, con un’imponente e articolata struttura recettiva e di svago, per tutte le esigenze del moderno turismo.

Una vacanza a Jesolo non può che iniziare dalla visita al “cuore antico” della cittadina, ovvero la suggestiva area archeologica che conserva i resti della primitiva chiesa paleocristiana (V secolo), su cui si sovrapposero un’aula altomedievale (VI-VII secolo) e la monumentale Cattedrale di Santa Maria Assunta (XI secolo), all’epoca seconda per dimensioni – nel territorio della Repubblica di Venezia – solo alla Basilica di San Marco. Dal centro di Jesolo, si possono poi compiere decine di passeggiate e gite nel tipico e rilassante paesaggio della pianura bonificata – a piedi, in bicicletta, a cavallo, o anche in auto – tra vasti campi coltivati, un fitto reticolo di canali, frutteti, filari di pioppi e case coloniche, aziende agricole, in un grande “mare verde”.

Jesolo e i suoi dintorni sono inoltre la destinazione ideale per gli amanti della buona cucina, con numerosi ottimi ristoranti e accoglienti trattorie, dove le specialità di mare si uniscono a gustosi piatti a base di carne, verdure e funghi, tipici dell’entroterra. Una tradizione gastronomica valorizzata da vini famosi in tutto il mondo: Cabernet, Sauvignon, Pinot, Soave, Recioto, Prosecco. Naturalmente, non si potrà non trascorrere qualche giornata sull’incantevole spiaggia del Lido, come pure è assolutamente consigliabile una gita in motonave, fino ad arrivare alla magica Venezia, la città più bella del mondo.

Qui troverai tutte le informazioni turistiche, i contatti con gli uffici turistici di Jesolo, la guida di Jesolo, le manifestazioni e gli eventi a Jesolo e la lista completa degli Alberghi Jesolo. Visita questo sito e scopri tutti gli alberghi di Jesolo per cercare la soluzione che più si adatta a te. La città offre molto: pernotta a Jesolo in alberghi economici, sceglihotel tre stelle a Jesolo, oppure coccolati nei più rinomati hotel 4 stelle di Jesolo.

Lascia un Commento